NASCE PDGIUSSANO.IT

DA TANTISSIMO NON METTIAMO UN POST SU CARABO. ERAVAMO INTENTI A FAR PARTIRE AL PIù PRESTO IL SITO INTERNET WWW.PDGIUSSANO.IT

CLICCA QUI PER LINKARE

febbraio 20, 2009 at 7:51 pm Lascia un commento

LA BRIANZA A GIUSSANO

Man_scuola_tagli.ai

novembre 26, 2008 at 6:48 pm Lascia un commento

I treni italiani bocciati

Ritardi, condizioni igieniche precarie, sovraffollamento. I viaggiatori bocciano senza mezzi termini le ferrovie italiane. Quasi tre su quattro, infatti, danno un giudizio negativo, soprattutto sul fronte della sporcizia e della scarsa igiene. Sono questi i risultati di una ricerca del Movimento consumatori in collaborazione con Ipsos, a conclusione della campagna “Diritti sui binari”. E i più insoddisfatti, non a caso, sono i pendolari. In particolare, su un campione di mille intervistati tra i 16 e gli 80 anni, il 76% dà un giudizio negativo sulla pulizia dei bagni e il 72% un’insufficienza alla pulizia delle vetture. L’igiene non è l’unico problema: spiccano anche sovraffollamento, puntualità e qualità delle vetture. Ultimi in EuropaBasta oltrepassare le Alpi per rendersi conto dello stato del trasporto su rotaia in Italia. Senza arrivare agli “eccessi” di cortesia e puntualità in Giappone, la Svizzera è un esempio di ordine, la Finlandia è invece prima per i comfort, l’Olanda ha la rete più funzionale al mondo.

novembre 17, 2008 at 5:33 pm Lascia un commento

“Se vince Obama ci sarà un’insurrezione”

AUGUST KREIS III

pazzo

 

 

Intervistato (primadella scoperta del piano per assassinare il candidato democratico Barack Obama), il leader della Nazione Ariana, un gruppo neonazista americano, dà voce alle fobie razziste che stanno tornando ad espandersi negli Usa.

 

Signor Kreis, che cosa pensa di queste presidenziali, le prime conuncandidato nero?

Queste elezioni segnano un puntodi svolta.Nonsiamo solo noi a doverci preoccupare, ma tutto il mondo bianco. Anche se il presidente americano è solo un pupazzo nelle mani dei sionisti…

Di chi, scusi?

Dei sionisti…gli ebrei, loro controllano tutto. Sono loro che hanno causato la crisi, rubando i soldi alla  classe operaia. Sono loro che guidano il governo.

Mi perdoni, ma né Bush né Cheney sonodi religione ebraicaodiorigini ebraiche.

Quellononc’entra.Epoi guardi, il nonno di Sarah Palin, mi pare, è unebreo lituano. La famiglia Biden ha origini tra gli ebrei iracheni.

Nonmirisulta.

EcomunqueObamaèunnero socialista, musulmano militante.

 

 

Non è socialista. E ha ripetuto centinaia di volte di essere cristiano.

Obama è un musulmano che finge di essere cristiano. È il simbolo di tutto ciò che mi fa schifo, tutte quelle stronzate interrazziali. Una volta che la razza s’è mescolata, tutto è perduto. Come fa un bianco a votarlo? Lo fa perchéèunbuon oratore? Non lo è, sa solo leggere, senza il “gobbo”èperduto.

Nei dibattiti il “gobbo” non c’era,maObama lihavinti tutti e tre. Comunque: voterà McCain?

No, anche McCainèunpupazzo dei sionisti.Nonvoterò,non lo faccio dal 1980. Mi sento un nazionalsocialista, un bianco, più cheunamericano.

Gli americani però potrebbero eleggere un presidente nero. Una sconfitta, per i movimenti razzisticomeil suo.

Guardi, da quando Obama s’è candidato, ilnumerodelle persone che diventano attive nel nazionalsocialismo o nel Ku Klux Klanèaumentatoadismisura. Se poi venisse eletto, i bianchicapirebberoachepunto siamo arrivati. E farebbero partire un’insurrezione.

Un’insurrezione? E per ottenere che cosa?

Il ritorno alla razza pura. Io non voglio l’odio tra le razze: voglio che ognuna sia separata dalle altre.  Dobbiamo tornare a vedere bambini bianchi, intornoanoi, non neri, non mulatti. Il più grande errore della natura è la possibilità di riprodursi tra razze diverse, tra bianchienerieasiatici…

Scusi, ma il mondo sta andandoin un’altra direzione.

Questo lo dice lei. È una questione d’educazione. Io ho 10 figli e 5 nipoti, tutti bianchi. I miei figli hanno sposato solo bianchi. C’è chi mi chiede cosa fare perché la figlia 17enne ha un ragazzo nero. Troppo tardi amico, dovevi educarla prima…

Ma se sua figlia avesseunragazzo nero?

Le direi buona fortuna, fatti la tua vita,non tornare mai più.

 

 

Quanti siete?

Non abbiamo una lista di membri, non siamo così stupidi. Sennò chi mettesse mano alla lista avrebbe nomi, numeri di telefono e indirizzo di tutti quanti. Siamo sparsi nel Paese, e teniamo tutto segreto. Ma non ho bombe né esplosivi, né un quartier generale dove la polizia possa infiltrarsi.

 

L’FBI però vi definisce terroristi. E due anni fa lei tentò di entrare in contatto con Al Qaeda. Perché?

Volevo complimentarmi con loro per l’ottimo lavoro fatto contro il governo, quello che anche noi dovremmo fare.

Pensa che qualcuno stia pensando seriamente di uccidere Obama?

Guardi, chiunque può essere ucciso. E quindi certo, è possibile che lui venga assassinato. Anzi, le dirò di più:è probabile che siano gli ebrei e i servizi segreti Usa a ucciderlo, per poi accusare altri. L’hanno già fatto l’11 settembre.

 

 

Non sono emerse prove per nulla di simile. In ogni caso: se Obama diventasse presidente, lei ne dovrebbe accettare l’autorità.

Io non la accetto ora, figurarsi se lui diventasse presidente. Non mi sento americano, mi sento solo un  nazional-socialista bianco

 

 

 

novembre 9, 2008 at 11:36 am Lascia un commento

Rinnovabili Ora sbucano le onde

 

Una settimana fa il Portogallo ha inaugurato la prima applicazione commerciale di Pelamis, i serpentoni marini di tecnologia scozzese in grado di produrre elettricità dall’energia delle onde. L’esperimento sin qui funziona a meraviglia, tanto che il World Energy Council (WEC) di Londra stima che, in un futuro ancora difficile da prevedere, il 15% del fabbisogno elettrico mondiale potrebbe essere coperto da impianti di sfruttano il moto ondoso dei mari. Il doppio, dicono dal Regno Unito, di quella attualmente prodotta con il nucleare.

 

 

 

 

 

 

ottobre 30, 2008 at 3:16 pm 1 commento

L’AMBIENTALISMO DEL FARE

A causa della crisi ambientale ed energetica del mondo di oggi ci troviamo in dovere di investire su fonti di energia rinnovabili.

Gli ultimi studi affrontati nel campo del nucleare non incoraggiano a puntare su di esso, infatti lo sfruttamento di questa fonte di energia presenterebbe costi proibiti e diversi problemi per l’eliminazione delle scorie radioattive.  La fase di stallo che sta vivendo l’utilizzo dell’energia nucleare è molto evidente anche a livello europeo infatti negli ultimi vent’anni non sono state costruite centrali (L’unico progetto che si sta realizzando è in Finlandia, ma è per più del 50% sovvenzionato dallo Stato).L’impossibilità di smaltire scorie è uno dei moti principali per cui vi è molto moderazione nell’avviare la costruzione di nuove centrali visto che la ricerca non è ancora riuscita a trovare un modo per smaltire le scorie che perdono la loro radioattività in circa 10.000 anni. Infine il nucleare non potrà risolvere immediatamente il problema dell’energia infatti dall’inizio della costruzione della centrale devono passare almeno 10 anni, prima che sia in grado di produrre un 1 Kw/h di energia.

La ricerca però non deve essere frenata, ma anzi, incentivata per riuscire a raggiungere la prospettiva di trovare un “Nucleare pulito”.Le strade da seguire per risolvere il problema sono quelle del risparmio energetico (miglioramento dell’efficienza) e l’utilizzo di fonti rinnovabili.

Questo può avvenire grazie a incentivi, normative e l’educazione civica delle persone.

·         Gli incentivi sono utili per correggere le azioni passate e andare in contro a futuri investimenti.

·         Le normative servono per indicare dei percorsi da seguire per poter orientare il futuro.

·         Vi è il bisogno di formare il cittadino su come e perché deve investire su queste strutture.

Alcuni esempio di progetti per il risparmio di energia sono: la coibentazione delle abitazioni, la sostituzione dei motori industriali con motori elettrici, la vendita di elettrodomestici esclusivamente di classe A o A++ .

Per coibentazione delle abitazioni si intende l’opera di isolamento delle stesse dalle dispersioni di calore, limitando così l’utilizzo dei riscaldamenti.Il miglioramento dell’efficienza dei motori porterebbe grandi risultati , basta pensare che se in America tutti i motori delle automobili avessero l’efficienza dei motori giapponesi si risparmierebbero 4 milioni di barili di petrolio al giorno, quantità pari all’esportazioni di Iraq e Iran messe insieme.Per quanto riguarda le fonti di energia rinnovabili si può parlare di energia solare immagazzinata tramite i panelli solari e fotovoltaici, l’energia eolica (in Italia non troppo efficiente) e il biofeul che consiste nell’’utilizzo degli scarti dati dall’agricoltura per produrre energia elettrica grazie a opportune reazioni chimiche.E’ appena terminata una ricerca sull’eolico d’alta quota che è un impianto costruito ad altitudini elevate dove il vento imprime un forza costante.

Il programma del Popolo delle Libertà non presenta alcuna proposta nell’ambito di risparmio energetico e utilizzo delle fonti rinnovabili, fatto al quanto insolito visto che non si tratta di una linea intrapresa solo dal Partito Democratico, molti altri paesi europei, infatti, stanno facendo una politica in direzione di queste nuove tecnologie indipendentemente dalla schieramento politico che rappresentano. Ad esempio Nicolas Sarkozy per la Francia e Angela Merkel per la Germania.

ottobre 21, 2008 at 1:00 pm Lascia un commento

iPod, usato dai pedoni aumenta gli incidenti

«Attenzione, attraversamento podoni». Presto, guidando in auto o in moto per le strade cittadine, potremmo leggere questo messaggio. Magari abbinato ci sarà un nuovo cartello, che avrà lo scopo di metterci in guardia dai pedoni che camminano sul marciapiede o attraversano gli incroci con l’iPod in tasca. Mentre le cuffie sparano nelle orecchie musica a tutto volume e impiscono di sentire le auto in avvicinamento.
L’allarme inglese. Per il Codice della strada non esistono. Eppure i “podoni” sono diventati una minaccia per gli automobilisti. A dirlo è uno studio realizzato dalla compagnia di assicurazioni inglese Swinton, secondo cui i pedoni che camminano immersi nella loro musica causano il 10% degli incidenti stradali cittadini. Dalla ricerca emerge anche che il 62% dei “podoni” che provocano incidenti è un bambino o un adolescente.

I comportamenti. La ricerca della Swinton ha raccolto anche un elenco delle casistiche di comportamento più frequenti. «Lo scenario più comune – si legge nel rapporto – è quello del “podone” che attraversa la strada senza guardare e senza sentire i veicoli che sopraggiungono, costringendo il guidatore a sterzare o frenare improvvisamente». Ma non è tutto. «Come se non bastasse molti con un orecchio ascoltano musica, mentre con l’altro parlano al telefono». Infine, ci sono quelli che si distraggono abbinando musica e sms.
Il caso australiano. Il problema era già noto alla polizia del New South Wales (Australia), che ha da poco lanciato una campagna pubblicitaria ministeriale molto cruda: negli spot diffusi dal Governo appare il corpo senza vita di un ragazzo con l’iPod, vittima di un incidente stradale.

ottobre 20, 2008 at 2:07 pm Lascia un commento

Articoli meno recenti


luglio: 2017
L M M G V S D
« Feb    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Categorie