Posts filed under ‘Umanità’

IRAN: MINORENNA AL MOMENTO DEL REATO RISCHIA L’ESECUZIONE

Saeed Jazee ©Per gentile concessione di www.stopchildexecutions.com Saeed Jazee

Il capo della Giustizia, l’Ayatollah Mahmoud Hashemi Shahroudi, ha approvato la condanna a morte di Saeed Jazee. La famiglia della vittima ha ancora il potere di perdonarlo, ma qualora decidesse di non farlo Jazee si troverebbe a imminente rischio di esecuzione.
 
Saeed Jazee, scultore di 21 anni, si trova nel centro di detenzione per minori di Karaj, nella provincia di Tehran. È stato giudicato colpevole dell’uccisione di un ragazzo di 22 anni, avvenuta nel 2003, quando aveva 17 anni, e condannato a pagare un risarcimento (qisas) alla famiglia della vittima.

Secondo informazioni ricevute da Amnesty International, l’uccisione ha avuto luogo all’interno di un negozio di alimentari di cui era proprietario un amico di Jazee. La vittima aveva appena iniziato a lavorare nel locale e non conosceva Jazee, che era entrato per mangiare un panino. I due hanno iniziato a discutere sul panino che Jazee stava mangiando e il ragazzo lo ha aggredito con un coltello. Durante lo scontro, il coltello è caduto sul pavimento. Jazee è riuscito a prenderlo per primo e ha colpito a morte il ragazzo. Jazee e altri commessi del locale hanno tentato invano di soccorrerlo.

Secondo l’articolo 206 (b) del Codice penale iraniano, l’omicidio è classificato come premeditato “nei casi in cui l’omicida compia intenzionalmente un’azione che, per la sua natura, può avere un esito mortale, anche se non intendeva uccidere la persona”.

Amnesty International chiede alle autorità iraniane di commutare la condanna a morte di Saeed Jazee.

Firma subito l’appello

 

Leader of the Islamic Republic
His Excellency Ayatollah Sayed ‘Ali Khamenei
The Office of the Supreme Leader
Islamic Republic Street – Shahid Keshvar Doust Street
Tehran, Islamic Republic of Iran

Head of the Judiciary
Ayatollah Mahmoud Hashemi Shahroudi
Howzeh Riyasat-e Qoveh Qazaiyeh / Office of the Head of the Judiciary
Pasteur St., Vali Asr Ave., south of Serah-e Jomhouri
Tehran 1316814737, Islamic Republic of Iran

Your Excellency Ayatollah Sayed ‘Ali Khamenei,
Your Excellency Ayatollah Mahmoud Hashemi Shahroudi,

We are writing to you as supporters of Amnesty International, the non governmental organization which since 1961 has been working in defense of human rights, wherever they are violated.

We call on you to commute the death sentence passed on Saeed Jazee, who is at imminent risk of execution for a crime committed when he was under 18.

We take the opportunity to remind you that Iran is a State party to both the International Covenant on Civil and Political Rights and the Convention on the Rights of the Child, which prohibit the use of the death penalty against those under the age of 18 at the time of offence, and that the execution of Saeed Jazee would therefore be a violation of international law.

Thank you for your attention.

 
Annunci

maggio 22, 2008 at 2:16 pm Lascia un commento

WATERBOARDING…SCOPPIA IN RETE LA DENUNCIA DI AMNESTY

Vi consigliamo di andare a cliccare sul seguente link del corriere della sera e leggere lo scioccante articolo riguardante la denuncia di Amnesty International contro la tortura “Waterboarding”.

http://www.corriere.it/esteri/08_aprile_22/amnesty_waterboarding_tortura_f6493ac8-1041-11dd-8bce-00144f486ba6.shtml

aprile 22, 2008 at 2:13 pm Lascia un commento


novembre: 2017
L M M G V S D
« Feb    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Categorie